Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi di Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

ActivTrades.

Metalli Preziosi

Esma News - Guerra a FCA

Inserito in Esma News

Esma

L'Esma allo scontro con FCA in vista della Brexit.

Le ultime news sull'Esma, l'autority europea che ha introdotto restrizioni nefaste con danni notevoli ai broker europei del trading online, parlano di uno scontro in atto anche contro l'authority inglese FCA in vista della Brexit. Dopo i risultati delle elezioni europee, l'autorità di regolamentazione europea sta cercando di impedire alle imprese dell'UE di fare affari nel Regno Unito quando entrerà in vigore la Brexit. FCA ha reagito all'Esma. La Financial Conduct Authority (FCA) sta respingendo con decisione le regole del trading azionario che l'Autorità europea Esma sta tentando di implementare con una certa arroganza sulla scia di una Brexit no-deal. Una guerra tra Authority e quindi anche tra banche. I problemi dei trader: dove trovo un Broker No Esma? Alle Bahamas.bs   

Contenuti:

ESMA contro FCA

L'Esma a marzo aveva dichiarato che avrebbe formulato obblighi di compravendita di azioni (STO); cioè che le società non potevano negoziare azioni britanniche, o europee in Gran Bretagna, anche se la società fosse essa stessa basata e / o quotata nel Regno Unito!! Dopo una protesta pubblicata dalla FCA, l'ESMA ha "attenuato" la sua posizione. Le società europee, nel caso di una Brexit senza accordo, potranno negoziare azioni britanniche nel Regno Unito. Tuttavia alcune delle regole precedenti sembrano destinate a rimanere se l'ESMA intenderà continuare a modo suo.

Una società europea, con azioni quotate su una borsa del Regno Unito, (l'Aim per esempio) non sarebbe accessibile alle società che negoziano sotto regolamentazione Esma!! Cioè creerebbe un danno notevole ad entrambe le parti, UE e regno Unito. La FCA vuole naturalmente sostenere gli interessi britannici e questa idea Esma potrebbe molto negativa. Anche se un'impresa ha sede nell'UE, il suo mercato più liquido, per lo scambio di azioni potrebbe essere nel Regno Unito. Pertanto, impedire alle società di investimento dell'UE di accedere ai mercati del Regno Unito potrebbe, paradossalmente, ostacolare la loro capacità di negoziare società europee. "Alcune azioni hanno il loro principale o unico centro di liquidità di mercato al di fuori del paese in cui è incorporato l'emittente", ha affermato la FCA nella sua dichiarazione.

"L'approccio ESMA pone agli investitori restrizioni all'accesso di una società e limita la libertà di scegliere dove tradare in un mercato pubblico". La scadenza finale è il 30 luglio 2019; le authority nazionali stanno per attuare le proprie restrizioni sui prodotti finanziari. La nostra Consob si è allineata alle limitazioni Esma in vigore per le opzioni binarie, dal prossimo 2 luglio e, per i CFD, dal 1 agosto 2019. 

Nuove regole CySec 

La CySec, authority di Cipro, si è accorta che molti broker con licenza cipriota hanno chiuso l'attività e messo in vendita la licenza. Cipro, grazie alle attività finanziarie, ha sempre sostenuto il proprio PIL. I broker sono i primi attori. Per correre ai ripari prima che L'Esma distrugga questa industria cipriota, la CySec ha pensato di segmentare e modulare la leva in modo meno drastico. Ha pensato di concedere leva 50:1 ai trader di livello superiore ( reddito minimo 40.000 € /anno o liquidità di 200mila €. Leva 50: 1 sulle major rispetto al severo 30: 1 dell'ESMA. Ai trader di bassa esperienza solo 20: 1 per le major come vuole l'Esma. Fca aveva consigliato leva minima 30, ma i trader esperti ora non vogliono limiti, vogliono "broker no Esma".

I Trader vogliono "Broker No Esma"

L'Esma, ormai è chiaro, con le restrizioni sta facendo la guerra ai broker europei per conto del sistema bancario, che non controlla una parte notevole di liquidità. I trader muovono una notevole % di mercato con i trading system automatici. I danni creati dall'Esma ai broker sono notevoli, si parla di un calo dei volumi medio del 45%. I trader dal canto loro preferiscono i broker di trading online ai sistemi di trading dei gruppi bancari, meno performanti e mediamente più cari. 

Come evitare l'Esma: Bahamas

Molti trader come noi cercano "Broker No Esma". Rivolgersi a broker australiani? Purtroppo ultimamente l'authority australiana ha introdotto nuove restrizioni sulla falsariga dell'Esma che impediscono l'apertura di conti trading a clienti europei ed impongono una leva di 30. Aprire un conto con un broker estero sconosciuto espone a qualche rischio. La soluzione più sicura ed efficiente per un trader italiano come me è cercare un broker europeo con una filiale alle Bahamas

 L'Esma ha vietato ai trading broker europei di rendere pubbliche le alternative che permettano ai trader di evitare le restrizioni Esma. Quindi il trader, se vuole evitare le limitazioni, deve aprire un conto senza alcuna sollecitazione da parte del broker che deve rimanere muto e bastonato. 

Molti broker europei sono broker globali ed hanno filiali ovunque. Basta quindi aggiungere l'estensione .bs al nome del broker ed arrivare così alla sede delle Bahamas. Dal momento che il broker è muto e non può fare alcuna pubblicità o sollecitazione della cosa ( pena severe sanzioni Esma) è il trader che deve  espressamente chiedere alla sede delle Bahamas l'apertura di un conto, pienamente coscienti del rischio connesso al trading online. Bisogna quindi essere attivi perché il broker non può dare alcuna informazione e tanto meno invitare.

Le banche

Le restrizioni Esma non riguardano le piattaforme trading delle banche che possono servire ai loro clienti degli eseguiti con costi nettamente superiori a quelli di un broker. Le banche, che mediamente propongono un 85 - 90% di prodotti finanziari in totale conflitto d'interesse, non sono obbligate in questo caso a pubblicare l'ammontare percentuale delle perdite dei trader loro clienti, come invece devono fare in modo invasivo i trading broker anche sui loro più piccoli banner pubblicitari. Eppure le banche in modo non corretto propongono prodotti finanziari costruiti, gestiti e venduti dallo steso gruppo bancario. Evidentemente l'Esma ha due pesi e due misure, ed una missione: distruggere il mercato dei broker. La lista delle truffe bancarie è lunga. La Deutsche Bank ha derivati per 20 volte il Pil tedesco! Perché L'Esma non ha posto restrizioni alle banche? La risposta la conoscete.

Potrebbe interessarti anche leggere:

    

Tags: bahamas FCA Esma trader Broker news

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.