Questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti per rendere più facile la navigazione. Acconsenti all'uso dei cookie?

Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

Metalli Preziosi

L'Oro della Turchia

Inserito in Turchia

La Turchia e la guerra ai Curdi in Siria. Il traffico dell'oro.

La Turchia ha scatenato la guerra ai Curdi in Siria, dopo aver organizzato per anni un notevole traffico segreto d'oro e di petrolio. Dall'oro nero all’oro vero e proprio, un asse tra il Venezuela e la Turchia per l'oro, strumento rifugio per i paesi che vogliono aggirare l'embargo. Un gioco sporco messo in piedi da Turchia e Maduro per muovere l’oro del Venezuela e indirizzare i profitti illeciti verso conti privati fuori dalla portata delle sanzioni internazionali. Le previsioni sulla guerra della Turchia in Siria.

Contenuti:

L'oro di Maduro in Turchia

Per portare l'oro in Turchia, Maduro crea così una società di stato denominata Minerven la quale, con le cattive, in breve tempo prende il controllo delle ricchissime miniere d’oro venezuelane sparse tra la giungla, le montagne e la savana venezuelana.
v estratto in lingotti da rivendere per ottenere valuta pregiata (dollari). All’inizio loro viene trasformato nella sua totalità in Svizzera e permette a Maduro di incassare miliardi di dollari che però non usa per il Paese.

Oro dalla Svizzera alla Turchia

L'oro raffinato in Svizzera pone non pochi problemi a causa delle sanzioni alle quali è sottoposto il Venezuela e rischia di essere “monitorato”.
Così dal luglio del 2018 Maduro comincia a inviare l’oro grezzo in Turchia, prima sporadicamente poi con sempre più costanza fino all’accordo del febbraio scorso che in pratica stabilisce che tutto l’oro estratto in Venezuela venga inviato nella città di Corum, nella regione turca dell’Anatolia, per essere trasformato e poi re-inviato in Venezuela sotto forma di lingotti. 

L'oro del Venezuela arriva in Turchia grazie ad una misteriosa azienda chiamata Sardes. Non è la prima volta che la Turchia si è posizionata come una soluzione per i paesi che devono affrontare sanzioni degli Stati Uniti, compromettendo potenzialmente gli sforzi di Washington per isolare i governi che considera ostili o corrotti.

Oro e materie prime in Venezuela 

Il sottosuolo venezuelano al confine con la Colombia è molto ricco. Nella zona nel sud est del paese oltre alla più grande riserva di greggio del mondo, c’è anche oro, rame, diamanti, ferro, bauxite e una infinità di altri metalli preziosi in quantità. Molti dei quali già in mani cinesi e russe attraverso joint venture con Caracas. C'è bisogno di dollari freschi per tamponare le conseguenze delle sanzioni Usa sull’export di petrolio, e l’oro illegale serve per vivere.
Oro per due miliardi di dollari è stato esportato negli ultimi due anni verso Emirati e Turchia che a Corum raffina l’oro venezuelano. 

Con l'oro Maduro, rimane al potere e paga i militari  che lo proteggono. Il Venezuela possiede uno dei più grandi giacimenti auriferi del mondo: più di centomila metri quadrati, Il commercio ora è in mano innanzitutto ai guerriglieri dell’Esercito di liberazione nazionale della Colombia. Lo portano in Brasile, in Colombia e nelle isole delle Antille. Curazao, Bonaire, Aruba sono proprio lì davanti, a nemmeno 60 km dalla costa. Sono ex colonie olandesi e molto dell’oro trafugato dal Venezuela finisce in Olanda.

L'oro in Turchia a cosa serve?

Nonostante le sanzioni, l’Iran vende ogni anno miliardi di dollari di carburante alla Turchia, dollari bloccati nei conti bancari turchi a causa delle restrizioni internazionali sul trasferimento del denaro a Teheran. L'oro fisico ha permesso in passato alla Repubblica islamica di finanziare il suo commercio estero. Ma come mai, vien da chiedersi, Erdogan si muove in maniera così diretta verso l’oro del Venezuela?

La risposta è da rintracciare nell’uso che Ankara fa del metallo più prezioso. In particolare, la Turchia usa l’oro per salvare i propri scambi commerciali con paesi sotto sanzioni. Già nel 2012 ad esempio, inizia ad acquistare petrolio iraniano in cambio di oro. Nel 2018 le importazioni di oro da parte della Turchia hanno visto un vertiginoso aumento in concomitanza con la crisi della Lira turca e la guerra commerciale innescata dagli Usa. La Turchia aiuta Venezuela e Iran, paesi sotto embargo.

Turchia contro i Curdi in Siria - Previsioni

La guerra della Turchia in Siria è già finita. I russi hanno preso subito il posto degli americani lungo il confine e si sono quindi interposti tra gli schieramenti. I Curdi hanno rinunciato all'autogoverno per non venir sterminati e sono passati sotto la bandiera della Siria. La Siria ha ripreso il controllo di tutto il paese. La Turchia che non vuole che i curdi turchi suoi oppositori e quelli in Siria si riuniscano, potrà quindi scaricare circa un milione di profughi in Siria. La guerra della Turchia contro i Curdi in Siria ha raggiunto lo scopo. La Turchia si deve fermare.    

Tags: Siria Curdi turchia oro

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.