Investire in Metalli Preziosi - Corsi sul trading online, quotazione e prezzo oro e argento. Tel +39 333 441 1518

La piattaforma trading ActivTrader.

Metalli Preziosi

Oro in aumento nelle maggiori valute

Inserito in Palladio

Oro - La Russia continua a comprare. Acquisti record 2018.

L’oro e l’argento hanno raggiunto il picco di due settimane in quasi tutte le maggiori valute giovedì, mentre il platino ha perso terreno a 847$/oncia durante una caduta delle Borse europee al minimo di due anni. L’oro è a 1.228$/oncia nel giorno di chiusura del mercato americano per il Ringraziamento, mentre in euro è a 1.076€/oncia. 

I metalli 

Tra i metalli preziosi, l' argento spot è sceso dell'1,8 percento a $ 14,22 l'oncia e il platino è scivolato dello 0,5 percento, a $ 839,24 l'oncia. L'argento ha seguito soprattutto l'oro, ma le sue mosse tendono ad essere più pronunciate. Gli investitori sono stati delusi con l'argento, quindi cercano di vedere se si rompe al rialzo e ogni volta che non lo vendono rapidamente di nuovo.

Nei primi nove mesi del 2018 la Russia ha estratto 231 tonnellate d’oro, +1,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e la Banca Centrale russa ha acquistato l’85% di questa produzione, accelerando il pesante accumulo di oro iniziato dalle sanzioni dell’Europa e Stati Uniti per il ruolo nella guerra civile in Ucraina. La Russia ha così aggiunto 28 tonnellate alle proprie riserve ad ottobre, raggiungendo un totale di 2.075 tonnellate.

La Russia è anche il primo produttore al mondo di palladio, il metallo prezioso con la performance migliore di questo decennio che è triplicato in dollari da capodanno 2010, ed ha stipulato questa settimana un accordo con il primo produttore al mondo di platino, il Sud Africa, per “promuovere la crescita del mercato dei metalli del gruppo del platino tramite cooperazione e partnership”, secondo l’agenzia Tass.

Palladio

Il palladio è sceso dello 0,82% a $ 1,141,99 l'oncia. Il metallo ha avuto il suo più grande calo percentuale settimanale dalla settimana del 20 luglio, in calo di circa il 3% fino ad ora e si è allontanato ulteriormente dal record di $ 1,185.40 del 16 novembre.

“Il palladio resterà razionato quest’anno e nei prossimi anni”, secondo Metals Focus, che indica inoltre che “le forniture del 2018 saranno solo del 10% superiori a quelle del 2010 in quanto provengono da giacimenti polimetallici per i quali il palladio rappresenta solo una piccola porzione dei guadagni”.

Può sembrare sorprendente che i prezzi del palladio siano quasi triplicati dall’inizio di questo decennio, ma l’offerta di metallo nel 2018 è cresciuta solo di poco più del 10% dal 2010. Per il più grande produttore di palladio, Nornickel, il palladio rappresenta il 36% del fatturato totale del metallo. E’ piuttosto probabile inoltre che per i prossimi 5 anni, la fornitura da parte del secondo Paese maggiore in termini di estrazione, il Sudafrica, rimanga piuttosto limitata.

Una ripresa della sterlina, causata dalle notizie riguardanti un passo avanti considerevole nei progressi del Primo Ministro nell’accordo Brexit, ha cancellato il rialzo di questa settimana dell’oro che è tornato a 953,50£/oncia.

L’Unione Europea dovrebbe pronunciarsi sul testo dell’accordo questo fine settimana, e secondo quanto annunciato da Bruxelles “gli elementi fondamentali del commercio e della sicurezza sono in gran parte concordati”.

Il Forex Broker Pure Market.