Investire in Metalli Preziosi - Corsi sul trading online, quotazione e prezzo oro e argento. Tel +39 333 441 1518

Superciclo Commodity eTassi di Interesse

Postato in Investire

Investire nelle materie prime dopo il rialzo dei tassi Usa? 

Ritorna l'appeal sulle materie prime. E' possibile parlare di un ritorno di un superciclo sulle commodity? Intervista a #CarloVallotto.

 Investire nelle commodity? È ancora prematuro per ritenere che si tratti di un superciclo sulle commodity. Certo è che gli indici Usa hanno corso molto in questi ultimi anni e soprattutto negli ultimi mesi , dove il Dow Jones ha raggiunto nuovi massimi insieme con Nasdaq e S&P500 e quindi abbastanza lecito attendersi una fase di prese di profitto come abbiamo visto in questi ultimi giorni. Non si tratta di una fase di inversione di tendenza degli indici azionari, attenzione ma solo di una fase di correzione. Credo che gli indici Statunitensi, possano correre ancora, ma non per molto.

L’oro e l’argento (leggi anche: Oro - Correlazione con Debito Pubblico Usa) d’altro canto si trovano in due situazioni paradossalmente differenti, pur essendo fratelli o cugini.  A titolo di esempio loro dovrà superare la trend line ribassista di lunghissimo periodo prima di poter finalmente riprendere fiato dopo anni di deflussi. In soldoni significa salire sopra $1.300. L’argento invece si trova già al di fuori della trend line di lunghissimo periodo. Ma è ancora indietro, seppure con una buona impostazione.

 La Fed ha preso la sua decisione sui tassi: quali le prime conseguenze sul dollaro e, di conseguenza, sulle materie prime

La Fed Americana, ha aumentato di recente i tassi di interesse di 25 bps per la seconda volta in tre mesi. La Fed dunque mantiene la sua fiducia sul percorso di crescita intrapreso dall'economia a Stelle e Strisce. Eppure il mercato ha venduto pesantemente il dollaro Usa e comprato sia azioni, obbligazioni e oro.

Quale equilibrio tra debito pubblico, tassi, inflazione e prezzo dell'oro? Nello speech successivo, della Yellen, Presidente della Federal Reserve Usa, gli operatori di mercato si aspettavano una maggiore forza decisionale  e si attendevano un comportamento più aggressivo in materia di tassi di interesse. Ma così non è stato e quindi la storia è sotto gli occhi di chi la vuole correttamente interpretare: dollaro Usa fortemente venduto e flussi di acquisto su obbligazionario e preziosi.

 

e-max.it: your social media marketing partner