Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi di Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

La piattaforma ActivTrader.

Metalli Preziosi

Il Petrolio Greggio si Ferma a Quota $65

Inserito in Petrolio

I prezzi del Petrolio stabili nonostante le preoccupazioni geopolitiche.

È stato un primo trimestre volatile per il mercato petrolifero, con il greggio Brent che ha toccato quota 53,80 USD il 1° gennaio, attualmente il suo prezzo più basso da inizio anno. Il petrolio greggio del West Texas ha registrato il suo punto più basso quest'anno all'inizio di gennaio, quando il suo prezzo è sceso a $ 45,41. Parte della precarietà che grava sul settore energetico è il risultato delle tensioni geopolitiche in Venezuela, membro dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC).

Le continue interruzioni di corrente in coppia con le sanzioni statunitensi contro il Venezuela hanno ridotto la produzione di petrolio greggio a un minimo a lungo termine di 870.000 barili al giorno (bpd).

Secondo l'OPEC, la produzione venezuelana è scesa dal totale di febbraio di 1,46 milioni di barili al giorno (mb/g) a 960.000 barili al mese a marzo - una diminuzione di 500.000 barili al giorno.

Il calo della produzione di petrolio nel paese parla anche delle macro dinamiche nel settore nel suo complesso. Un rapporto del mercato petrolifero di aprile dall'Agenzia internazionale dell'energia EIA, mostra che rispetto a novembre 2018, la produzione di marzo dei paesi OPEC era in calo di 2,2 milioni di barili al giorno; tuttavia, la differenza tra la produzione del quarto trimestre 2018 e quella del primo trimestre 2019 osservata nei paesi non OPEC era molto inferiore a 0,7 milioni di barili al giorno.

Questo ampio taglio dell'output ha comportato una crescita forte dei prezzi sia per il greggio WTI sia per il greggio Brent, che è aumentato di US $ 17,57 dal minimo del 2019.

Il rapporto cita un aumento della domanda di petrolio, che era di circa 1,3 milioni di barili di petrolio al giorno nel 2018, come fattore trainante della crescita dei prezzi a due cifre per il greggio Brent e Texas.

L'organismo di regolamentazione ritiene che il fabbisogno di combustibile energetico subirà un aumento anche nel 2019, con una previsione di crescita costante della domanda di 1,4 milioni di barili al giorno anche se la salute dell'economia globale è incerta.

La prudenza da parte dell'OPEC ha impedito ai prezzi del greggio di fluttuare selvaggiamente nel primo trimestre del 2019. L'organizzazione ha limitato la produzione di oltre 1,2 milioni di barili al giorno nel tentativo di calmare la volatilità.

Nonostante la mossa dei Paesi affiliati all'OPEC e dei membri non OPEC, la produzione di greggio statunitense ha raggiunto livelli record le scorte sono cresciute. Gli attuali numeri di produzione negli USA sono 12,2 milioni di barili al giorno, mentre le scorte di materie prime grezze sono al massimo di 17 mesi di 456,6 milioni di barili.

La massiccia crescita della produzione di petrolio e delle riserve ha spostato l'America in testa come la principale nazione produttrice di petrolio, superando la Russia e l'Arabia Saudita. Sebbene gli Stati Uniti abbiano incrementato la produzione di petrolio, l'OPEC rimane certa che i suoi tagli manterranno il prezzo in territorio positivo.

"Indipendentemente da quali inaspettati" cigni neri "appaiano all'orizzonte - che si tratti di modelli meteorologici e tempeste disastrosi, o di eventi geopolitici - l'OPEC sarà sempre pronta, capace e disposta a prendere decisioni e attuare azioni, insieme ad altri produttori", si legge nel bollettino di marzo dell'OPEC.
Il gruppo dei Produttori di petrolio dell'Opec si riunirà il 25/26 giugno per rivedere ulteriormente il mercato e i racconti di produzione.

Tags: trading petrolio prezzo petrolio petrolio

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.