Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi di Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

La piattaforma ActivTrader.

Metalli Preziosi

L'Oro Vola, il Petrolio Crolla

Inserito in Prezzi dell'oro

Commodity Weekly - Vola il Prezzo dell'Oro dopo i dati sul mercato del lavoro Usa - Petrolio in flessione.

Il prezzo dell'oro è il protagonista nuovamente risalendo con forza verso i massimi a $1.279 nel fine settimana dopo il negativo rapporto sui libri paga non agricoli degli Stati Uniti inferiori alle attese.

Contenuti:

Il prezzo dell'oro

Il prezzo dell'oro ha risentito dei nuovi dati che mostrano che la crescita di posti di lavoro degli Stati Uniti ha rallentato nel mese scorso, anche se il tasso di disoccupazione è sceso al livello più basso in 16 anni. La Federal Reserve degli Stati Uniti ora dovrebbe continuare ad aumentare i tassi di interesse a un ritmo graduale.

“Un aumento nel mese di giugno è ancora sul tavolo, ma il flusso di notizie dovrà migliorare per la Fed se vorrà mantenere stretta nella seconda parte dell'anno,” riferisce Thomas Julien, economista americano presso Natixis, a Reuters.

I dati sul lavoro deboli hanno messo pressione sul dollaro Usa, che ha toccato il più basso di sette mesi Venerdì. “Questo non è il tipo di rapporto che gli operatori avevano sperato, e che ha messo sotto pressione il dollaro, e il prezzo dell'oro è sempre felice di trarre profitto da questo ”, ha detto Georgette Boele di ABN AMRO.

L'argento in salita

Guardando oltre all'argento, il metallo bianco è salito bruscamente Venerdì dopo il rilascio del rapporto di lavoro. I prezzi sono stati sostenuti anche da un dollaro più debole. Secondo Reuters, i primi cinque mesi del 2017 hanno portato una mancanza di direzione chiara dei prezzi d'argento.

“Da allora, tuttavia, l'argento ha dovuto fare i conti con le forze concorrenti, da un lato, l'aumento dei tassi di interesse degli Stati Uniti e una sana economia nazionale e, dall'altro, le preoccupazioni circa la capacità del governo degli Stati Uniti di mantenere le sue promesse economiche e le preoccupazioni geopolitiche globali“, ha detto l'azienda.

Per quanto riguarda i metalli di base, il rame ha concluso la settimana limitando la pressione al ribasso. Il mercato rimane all'interno di un canale ribassista dallo scorso mese di febbraio. Quotazioni al di sotto di $250, potrebbero aprire scenari ancora ribassisti.

Infine, il petrolio è sceso il Venerdì, ed è stato scambiato al livello più basso delle ultime tre settimane a causa di aumento della produzione USA e il ritiro del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump dagli accordi di Parigi sul clima. Il contratto di Luglio del West Texas Intermediate (greggio) sul NYMEX è scivolato di 84 centesimi, 1.7 per cento, a $ 47.52 al barile, mentre il future sul Brent perde 90 centesimi, o 1,8 per cento, in area $ 49.73.

Tags: prezzo petrolio prezzo rame prezzo argento Prezzo Oro Gold

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.