Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi di Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

La piattaforma ActivTrader.

Metalli Preziosi

Venezuela Vende Oro a Turchia in Cambio di Servizi

Inserito in Produttori di oro

Venezuela ( produttore di oro) e Turchia concluderanno l'accordo durante una visita in Turchia.

Il Venezuela e la Turchia stanno lavorando a un accordo per spedire tonnellate di oro da affinare e certificare quest'anno nella città turca di Corum.

Il Venezuela, affrontando le sanzioni e la pressione internazionale, si sta rivolgendo sempre più alla Turchia come partner in Medio Oriente. Ankara fornirà una serie di servizi a Caracas, tra cui la costruzione di ospedali e scuole e la fornitura di aiuti umanitari come parte dell'accordo sulla raffinazione dell'oro.

Contenuti:

Il Venezuela cerca alleanze

Il ministro delle industrie e della produzione nazionale  del Venezuela  Tareck El Aissami concluderà un accordo sul commercio dell'oro durante una visita in Turchia mercoledì. Girerà anche un complesso industriale a Corum, dove la società Ahlatci Metal ha una raffineria con una capacità annuale di 365 tonnellate, secondo un portavoce della società turca di metalli preziosi.

Aissami sta visitando la Turchia tra le sanzioni statunitensi contro le importazioni di oro venezuelano, che stanno ulteriormente indebolendo l'economia fallimentare del paese che ha bisogno di nuovi capitali. Lo stesso Aissami è preso di mira da una serie di sanzioni da parte dell'Unione Europea e degli Stati Uniti a causa di accuse di corruzione e traffico di droga.

Il nuovo accordo è in corso dalla visita del presidente turco Recep Tayyip Erdogan in Venezuela a dicembre. Erdogan aveva personalmente presentato l'imprenditore Ahmet Ahlatci al presidente Nicolas Maduro come probabile candidato per perfezionare questo accordo.

L'Oro del Venezuela

Il Venezuela è produttore di oro. Mehmet Ozkan, un ex funzionario turco che ha lavorato alle relazioni bilaterali con il Venezuela fino allo scorso anno, ha affermato che Caracas ha esportato il suo oro in Turchia per sicurezza dall'inizio dell'anno scorso.

Ma ora, ha aggiunto Ozkan, l'obiettivo principale era quello di affinare il metallo grezzo e creare un afflusso di capitali in Venezuela, probabilmente sotto forma di servizi a causa delle sanzioni statunitensi che vietano alle istituzioni finanziarie di trattare con il Venezuela in dollari.

Le statistiche turche indicano che la Turchia ha importato 900 milioni di dollari in oro - circa 23,6 tonnellate - dal Venezuela nei primi nove mesi del 2018.

Ozkan, che ora è senior fellow presso il Centro per la politica globale con base a Washington, ha detto che l'oro sta sostituendo il petrolio come principale fonte di reddito del Venezuela.

"Hanno notevoli problemi nella produzione e nella raffinazione del petrolio", ha detto del Venezuela. "La maggior parte delle entrate petrolifere è stata automaticamente detratta dalle parti internazionali per il debito venezuelano all'estero e naturalmente l'oro si è rivelato una buona scelta", ha affermato Ozkan.

L'oro venezuelano, tuttavia, ha sofferto di controversie, tra cui preoccupazioni ambientali e accuse di coinvolgimento della criminalità organizzata nel settore.

E con le recenti sanzioni statunitensi che criminalizzano le importazioni di oro dal paese, l'industria dovrebbe ridursi. Resta da vedere se il Venezuela sarà in grado di continuare a esportare più di 20 tonnellate di oro nel 2019.

Tuttavia, la Turchia mantiene stretti contatti con Caracas e la scorsa settimana il vicepresidente turco Fuat Oktay ha partecipato all'inaugurazione ufficiale di Maduro per il suo secondo mandato da presidente.

Diplomazia e sanzioni

Una fonte turca con conoscenza delle relazioni turco-venezuelane, che ha parlato a condizione di anonimato, ha affermato che i legami sono basati sul reciproco disprezzo dell'Occidente e su qualche forma di opportunità economica.

Ankara potrebbe anche svolgere un ruolo di mediatore per la politica regionale in Sud America, ha aggiunto la fonte.

Ad esempio, ha detto la fonte, Colombia e Venezuela, che sopportano relazioni tese che hanno toccato il fondo l'anno scorso con minacce di scontri militari, hanno segretamente cercato di esplorare rivolgendosi ad Ankara come arbitro per condurre colloqui di riconciliazione.

Ozkan dice che le relazioni della Turchia con il Venezuela probabilmente approfondiranno i problemi tra Ankara e Washington, aggiungendo lo stress dei legami tra gli alleati della NATO a causa di disaccordi sulle sanzioni statunitensi contro l'Iran.

In un evento a Washington lo scorso anno, Marshall Billingslea, assistente segretario per il finanziamento del terrorismo presso il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, ha accusato il governo turco di aver eluso le sanzioni internazionali acquistando tonnellate di oro venezuelano.

Tags: turchia venzuela Prezzo Oro oro Gold

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.