Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi di Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

Metalli Preziosi

Bitcoin e Oro

Inserito in Bitcoin

Investire in oro è meglio che nel Bitcoin?

Il bitcoin.Il bitcoin, un mezzo di scambio fuori dal controllo delle banche  che segna sempre nuovi massimi, oppure l'oro un metallo prezioso che non riesce ancora a superare i 1.300 dollari? Quale dei due è consigliabile per un investimento.

Investire in oro o Bitcoin sono due cose diverse per una serie di ragioni comprensibili; sono strumenti che fanno fronte ad esigenze di investimento del tutto diverse. Il rischio è diverso e naturalmente con esso anche le possibilità di guadagno sono diverse. Partito nel 2009 da 200 dollari il Bitcoin inventato da Nakamoto e spinto nel valore a livelli altissimi sopratutto dal mercato cinese, si confronta ora con il re dei mercati: l'oro. 

Il Trend del Bitcoin

Il bitcoin.

Investire nell'oro o nel Bitcoin? 

Un recente rapporto Goldman Sachs porta delle buone ragioni a favore dell'oro. La prima è il valore intrinseco: sulla terra ed in miniera c'è un'offerta limitata di oro e di altri metalli preziosi, mentre nel caso di criptavalute è facile creare alternative, cioè non c'è effettivamente alcun controllo sull'offerta a livello macroeconomico e nessun valore intrinseco a causa della rarità, ma se ne può creare a piacere essendo virtuale. La seconda è l'unità di conto: l'oro è un investimento migliore nel mantenere il proprio potere d'acquisto e ha una minore volatilità quotidiana. La volatilità di Bitcoin / dollaro invece ha raggiunto quasi sette volte quello dell'oro nel 2017. Significa accettare maggior rischio

L'oro è poi altamente più sicuro del bitcoin. Il possesso del metallo prezioso non ha pari e supera nettamente il valore della nuda proprietà di un Bitcoin che è un mero strumento di pagamento basato sulla tecnologia "blockchain". Nulla di fisico.

La Blockchain

La blockchain è solo un registro di transazioni nel quale ogni transazione è indissolubilmente legata alla precedente ed alla successiva. Niente di più, nulla di fisico. Il Bitcoin gira nel proprio circuito monetario, che è ormai mondiale, nel quale più aumenta la velocità più cresce il valore del Bitcoin. Oltre al Bitcoin ci sono altre monete virtuali: Litecoin, Namecoin, Peercoin, Primecoin, Ripple. Ogni cryptro-currency ha il proprio circuito, la propria blockchain dentro la quale gira, cioè viene scambiata. In questo periodo ormai è evidente a tutti che la moneta virtuale ha un trend molto forte, remunerativo, ma anche rischioso (bolla speculativa?) ed i più avveduti si stanno dando da fare, non ad investire sulla moneta virtuale, ma sulle blockchain il cui numero si sta moltiplicando rapidamente, ad una velocità nettamente superiore al Bitcoin. 

Sia Bitcoin, che la seconda moneta virtuale, Litecoin, alla base del loro successo hanno una idea che ha fatto la loro fortuna: la velocità delle transazioni in un circuito chiuso. Mentre le monete tradizionali, in caso di transazioni di una certa importanza possono essere oggetto di controlli e verifiche, le due principali crypto-currency si basano su algoritmi crittografati e sfruttano le lacune normative, che ancora non hanno legiferato per regolamentare questo genere di scambi. Ecco perché, sullonda delle due monete principali, ne sono nate altre. Tutte virtuali, tutte basate su algoritmi, tutte con la caratteristica della distribuzione peer-to-peer, tutte indicate come possibili succedanei di Bitcoin in caso di scoppio della bolla a essa legata.

Per il Bitcoin i problemi diventano molto ingombranti quando esce fuori dal proprio circuito. Questo all'oro non succede. L'oro viene accettato ovunque, il Bitcoin ancora no. Il 90% dei problemi delle criptovalute nascono, difatti, al di fuori della blockchain. Dentro la blockchain le cose vanno a gonfie vele come si vede dal grafico. Un piccolo storno e poi riparte in un trend rialzista che sembra infinito. 

Tags: bitcoin Investire oro

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.