Questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti per rendere più facile la navigazione. Acconsenti all'uso dei cookie?

Quotazione e Prezzo dell'Oro e Argento. News e Corsi Trading. Metalli Preziosi +39 333 441 1518

Corsi Aziende

Gold - Prese di beneficio. Attenzione alla Fed

Inserito in Gold

Gold e Fed

Prese di Beneficio sul Gold a seguito della distensione USA-IRAN. Fed rimane al centro dell'attenzione

Il prezzo dell'oro ha toccato il secondo massimo di sette anni questa settimana a seguito di un attacco missilistico iraniano contro due basi militari irachene.
Il metallo giallo è salito alla fine di martedì (7 gennaio) dopo che sono stati lanciati dall'Iran ben 15 missili balistici, colpendo truppe e macchinari americani nelle basi aeree di Irbil e Al Asad, a ovest di Baghdad.
 

Le variazioni dei prezzi dell'oro potrebbero essere temporanee.


"In genere, gli eventi geopolitici hanno solo un impatto temporaneo sul prezzo a meno che non abbiano un potenziale di sviluppo", ha dichiarato Adrian Day di Adrian Day Asset Management.
"Il crescente conflitto in Medio Oriente è solo l'ultimo vento di coda per l'oro", ha dichiarato Gerardo Del Real dell'Outsider Club e del Resource Stock Digest. "Gli aumenti di prezzo basati esclusivamente su fattori geopolitici di solito non sono sostenibili e potremmo vedere un profitto prendere nelle prossime settimane". In termini di influenza duratura sul prezzo dell'oro, il commentatore del mercato prevede che le questioni molto più vicine a casa saranno più efficaci a lungo termine.

Trilioni di dollari di debito a rendimento negativo accoppiato con politiche fiscali e monetarie irresponsabili forniscono un sacco di munizioni per il metallo giallo.
"Gli investitori stanno vedendo relativamente meno rischi dalla situazione USA-Iran, almeno per ora", ha scritto Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades.
"Ciò ha avuto un forte impatto sull'oro", con il forte calo che riflette "una riconsiderazione del rischio derivante dalla situazione geopolitica", ha scritto, in una nota di ricerca quotidiana.
"L'oro ha risposto all'escalation delle tensioni in Medio Oriente ... poi corretto e consolidato", ha affermato Rhona O'Connell, responsabile delle analisi di mercato per le regioni EMEA e Asia presso INTL FCStone. "Ora che le tensioni immediate si sono dissipate, tutti quei guadagni sono stati presi, il prezzo è tornato a dove siamo partiti" il 3 gennaio, ha detto nel commento quotidiano. È il giorno in cui gli attacchi aerei statunitensi hanno ucciso Qassem Soleimani, un grande generale iraniano, vicino all'aeroporto di Baghdad.

La Cina

Sostenendo il ritiro dell'oro dai suoi massimi livelli in circa sette anni, la Cina ha confermato che il suo principale negoziatore, il vice premier Liu He, si dirigerà a Washington per firmare un patto commerciale di fase uno, aprendo la strada a una sostanziale distensione tra Washington e Pechino sul commercio internazionale.

Liu He e un inviato cinese andranno a Washington da lunedì a mercoledì, secondo il portavoce del ministero degli Esteri cinese Gao Feng giovedì .

L'attenzione ai progressi verso un patto commerciale preliminare in Cina arriva solo dopo che il presidente Donald Trump ha pronunciato osservazioni che sottolineavano una mossa verso la pace e ha sottolineato che nessuna perdita è derivata dagli attacchi di fine martedì alle basi militari statunitensi in Iraq lanciati dall'Iran in apparente rappresaglia per l'uccisione di Soleimani.

La combinazione di sviluppi ha fornito un impulso a attività di rischio come le azioni, ma ha prodotto un forte freno ai metalli preziosi, che era stato sostenuto da crescenti segni di conflitti armati e tensioni politiche.

Tags: Fed Cina Gold

Il Forex Broker Pure Market.

Forex Trading Expert Advisor.